TOKIO HOTEL


9 novembre 2017
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA



TOKIO HOTEL 

I Tokio Hotel tornano, a grande richiesta, in Italia il prossimo autunno per ben quattro attesissime date. Il tour partirà da Padova il 9 novembre al Gran Teatro Geox. La band lo scorso marzo si è esibita davanti al pubblico italiano per presentare dal vivo l‘ultimo album “Dream Machine”, uscito per Sony Music. “Dream Machine” segna un’evoluzione per i Tokio Hotel che esplorano un orizzonte sonoro più ampio, soprattutto verso l’elettronica, senza dimenticare le origini e l’imprinting che da sempre li contraddistingue.

Lo show portato in tour dai quattro ragazzi, originari di Magdeburgo, è stato curatissimo sotto ogni punto di vista: l’atmosfera perfetta per ogni brano grazie alle particolari luci e ogni performance di ulteriore fascino arrivata al culmine massimo con la hit Monsoon, che li ha consacrati al successo nel 2007. 

Ogni loro live è un successo e i fan sono abituati a seguirli ovunque.

Dal 2005 i gemelli Kaulitz, oggi ventiseienni, hanno compiuto molte metamorfosi, tanto artistiche quanto di look e hanno dimostrato di essere cresciuti sia come artisti sia come persone. Con più di 7 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, 160 dischi d’oro e 70 dischi di platino in 68 paesi e oltre 110 premi nazionali e internazionali i TOKIO HOTEL sono diventati una delle rock band tedesche più famose degli ultimi vent’anni.



Le date:
9 novembre Padova, Gran Teatro Geox
10 novembre Napoli, Casa della Musica
12 novembre Venaria Reale (To), Teatro della Concordia
13 novembre Bologna, Estragon 



MICHELE ZARRILLO

foto Claudio Porcarelli
Vivere e Rinascere
7 ottobre 2017 GRAN TEATRO GEOX  PADOVA

Michele Zarrillo è uno dei protagoniste del 67° Festival di Sanremo, partecipando alla gara nella sezione Campioni con il brano “Mani nelle mani”. Il brano fa parte del nuovo album di inediti “Vivere e rinascere”, uscito il 10 febbraio 2017 per Universal Music. “Vivere e Rinascere – spiega Michele Zarrillo – è un disco di inediti, ognuno con una propria caratteristica, un proprio percorso. Canzoni d’amore, di storie che finiscono e nascono, come spesso accade e come spesso è capitato nel mio repertorio, è una mia caratteristica cantare l’amore. In Vivere e Rinascere l’amore è speranza, base e partenza per un futuro di rinascita e fiducia nel prossimo. Il disco nasce dal lavoro di più di un anno, in cui ho riscoperto il piacere della scrittura, un lavoro di composizione, di ricerca di belle canzoni, con l’aiuto anche di altri autori. Anche più di come ho fatto nelle produzioni precedenti”.

Il cantautore torna così a riappropriarsi del suo spazio tra i classici moderni della scena italiana. Vivere e rinascere ci regala un interprete di grande qualità. Oltre alle sue doti di musicista e autore, in questo disco vengono ancora una volta messe in risalto le sue qualità interpretative, toccanti e virtuose allo stesso tempo. Quest’ultimo lavoro ci restituisce un autore in grado di offrirci la grammatica dell’amore in tutte le sue desinenze e varianti. Il suo cuore batte alla ricerca del senso della vita. A volte, come in Mille latitudini, si dice “fregato per un eccesso di emozioni”, ma è sempre a caccia di risposte dai sensi. Tra i principali collaboratori dell’album troviamo Giampiero Artegiani e Alessandro Canini, insieme a Saverio Grandi, Valentina Parisse, Roberto Pacco, Luca Mattioni, Mario Cianchi, Felice Di Salvo, Marco Rettani, Stefano Colino. 

Gli arrangiamenti e la produzione sono di Alessandro Canini, che firma con lo stesso Zarrillo.
Nel 2009 Michele Zarrillo corona i trent’anni di carriera con la pubblicazione del cd + dvd dal titolo “Michele Zarrillo live – Roma”. La registrazione del dvd – il primo per Michele
Zarrillo – è avvenuta il 30 maggio 2008 al Palalottomatica di Roma, dove Michele ha dato vita ad un concerto straordinario.
Nel 2011 Sony Music Italy pubblica “Unici al Mondo”, un album di inediti che contiene dieci nuove canzoni. Da giugno 2013 Michele Zarrillo, dopo un serio problema di salute, è costretto ad un periodo di riposo che lo allontana dalle scene musicali. Dopo un paio d’anni riprende l’attività dal vivo ed inizia a riavvicinarsi alla scrittura: nasce così il nuovo lavoro che vedrà la luce nel 2017, a distanza di 5 anni e mezzo dall’ultimo album di inediti.


  CNCO


CNCO, la band latina del momento
a Padova il 25 ottobre

  ,
25 Ottobre 2017
Gran Teatro Geox, Padova

I CNCO sono la boy-band latina del momento, un fenomeno mondiale grazie al successo del loro debutto "Primera Cita" (First Date). Per il quintetto gli ultimi due anni sono stati pieni di esibizioni di fronte a folle oceaniche di fan in adorazione.
La band continua a conquistare nuovi territori, a varcare confini e abbattere le barriere linguistiche.
 I CNCO hanno annunciato nuove date per il loro primo tour come headliner, il MÁS ALLÁ TOUR (Beyond Tour), che arriverà appunto in Italia e in Spagna ad ottobre. Nel frattempo il gruppo è l'opening act ufficiale degli show di Enrique Iglesias e Pitbull negli Stati Uniti e in Canada. La band è attesa in Italia, a Padova mercoledì 25 ottobre al Gran Teatro Geox. 

Un altro sogno realizzatosi per i CNCO è stato ricevere dalla loro etichetta Sony Music durante un loro concerto a Città del Messico nell'iconico Auditorio Nacional il disco diamante per la loro global hit Reggaetón Lento (singolo certificato platino in Italia), un disco platino per l'album Primera Cita e il disco d'oro con il loro ultimo singolo "Hey DJ" feat. Yandel.

Nell'edizione 2017 dei Premios Tu Mundo (Your World Awards), che sarà trasmessa in diretta il prossimo 24 agosto da Miami da Telemundo, i CNCO sono in lizza con 3 nomination: Best Fan Club, iHeart Radio Party-Starting Song ("Hey DJ") e iHeart Radio Favorite Pop Artist.
La band è attualmente al lavoro sul secondo album d'inediti la cui uscita è prevista nel 2018.

I componenti della band - Christopher, Erick, Richard, Joel e Zabdiel – sono idolatrati dalle loro schiere di fan, a cui è stato dato il nome di CNCOwners. Il loro album di debutto – prodotto da Wisin e David Cabrera, Primera Cita è stato definito da Billboard magazine come "il più grande album di debutto latino del 2016". La band ha vinto agli Univsion's Premios Juventud (Youth Awards) 2016, portando a casa 5 premi, oltre a ricevere 3 Latin American Music Awards 2016, tra cui quello come "New Artist of The Year" nella categoria Pop-Rock. "Reggaetón Lento" è divenuto il singolo più famoso della band, raggiungendo la 1 nelle classifiche airplay in Messico, Argentina, Cile, Ecuador e raggiungendo la top 5 nelle classifiche digitali di molti Paesi fra cui Stati Uniti, Spagna, Peru, Bolivia, Repubblica Domenicana e Panama. Il video ufficiale della canzone ha accumulato oltre 945 milioni di visualizzazioni su YouTube.

24 ottobre Milano, Fabrique
25 ottobre Padova, Gran Teatro Geox 






Grande successo di pubblico per l'inaugurazione sabato 5 agosto presso l’antiquarium del Museo Civico Rocca Flea, in Umbria, a Gualdo Tadino, della mostra personale d’arte digitale del messicano Miguel Angel Acosta Lara, a cura di Aida Abdullaeva e Catia Monacelli.

L’artista nasce a Puebla de Zaragoza, denominata città degli angeli. 

Sviluppa percorsi creativi, immaginari e virtuali, utilizzando la fotografia e le tecnologie computerizzate. 

Conosciuto a livello internazionale, con le sue opere è capace di generare forti emozioni che trasportano dall’immaginario al reale e viceversa. 

La computer art è la sua vera vocazione, insieme alla fotomanipolazione. 

I suoi lavori sono una combinazione tra sfondi surreali ed emozioni: gioca con le luci, i colori e i contrasti. 

I soggetti che interpreta sono quasi sempre femminili, immersi in scene romantiche o di sofferenza, per lui l’arte è bellezza.











Gianni Morandi


Gianni Morandi

26 febbraio 2018
PalaGeorge Montichiari (Brescia)

28 febbraio 2018
Zoppas Arena Conegliano (Treviso)

22 marzo 2018
Kioene Arena Padova


Nuovo disco e nuovo tour,
il ritorno live con il 40esimo album di inediti.

«Prima di Natale uscirà il mio nuovo album di inediti e da febbraio in poi terrò una serie di concerti in molte città italiane. Sarà una bella occasione per incontrarci». Gianni Morandi.
A febbraio e marzo 2018 date live
nei palazzetti di Montichiari (Bs), Conegliano (Tv) e Padova.




E' "d'amore d'autore" il titolo del 40esimo album di inediti di Gianni Morandi, in uscita su iTunes dalla sera del 16 e in tutti i negozi dal 17 novembre prossimo per Sony Music. Dopo 53 milioni di copie vendute in carriera e a quattro anni dal suo ultimo album, "Bisogna vivere", Gianni Morandi torna con un nuovo disco di inediti d'autore, in cui sceglie di interpretare brani che hanno come filo conduttore l'amore.

Il nuovo progetto musicale di Morandi sarà anche live. Il 24 febbraio partirà infatti nei più importanti palasport italiani il Gianni Morandi Tour 2018 "d'amore d'autore". È possibile acquistare i biglietti dalle 16.00 di lunedì 28 agosto. Previste tre date nei palasport Zed! a Montichiari (Bs) il 26 febbraio, Conegliano (Tv) il 28 febbraio e Padova il 22 marzo.

Le date: 
24 febbraio Rimini, RDS Stadium 
26 febbraio Montichiari (Bs),
 PalaGeorge 
28 febbraio Conegliano (Tv), Zoppas Arena 
2 marzo Genova, RDS Stadium 
3 marzo Torino, PalaAlpitour 
5 marzo Firenze, Nelson Mandela Forum 
10 marzo Roma, Palalottomatica 
12 marzo Eboli (Sa), Palasele 
15 marzo Reggio Calabria, Palasport 
17 marzo Acireale (Ct), Pal'Art Hotel 
19 marzo Bari, Palaflorio 
21 marzo Ancona, PalaPromoteo 
22 marzo Padova, Kioene Arena 
24 marzo Casalecchio di Reno (Bo), Unipol Arena 
28 marzo Assago (Mi), Mediolanum Forum 





INTERPOL




“Turn On The Bright Lights Anniversary Tour”

IN OCCASIONE DEL 15° ANNIVERSARIO DI UNO DEGLI ALBUM
CHE PIÙ HA INFLUENZATO LA MUSICA ROCK,
LA BAND DI NEW YORK ARRIVA NEL NOSTRO PAESE
PER CELEBRARE
‘TURN ON THE BRIGHT LIGHTS’,
DISCO ACCLAMATO DA TUTTA LA CRITICA DI SETTORE,
LIVE IN ESCLUSIVA PER ALCUNI SHOW ESTIVI

Gli Interpol arrivano in Italia per due date estive, in occasione del 

15esimo anniversario del loro album di debutto Turn On The Bright Lights, 
per alcuni show esclusivi: il 22 agosto calcheranno il palco 
dell’Ama Music Festival a Asolo (TV).

A due anni dalle ultime date italiane, gli Interpol arrivano in Italia per celebrare il loro album di debutto, suonandolo interamente live per un concerto che si preannuncia epico. Uscito nel 2002, il disco aveva incoronato la band come il fenomeno indie di quegli anni.

Gli Interpol iniziano nel 1997 a New York, quando il chitarrista Daniel Kessler chiede al bassista Carlos Dengler e il cantante/chitarrista Paul Banks di formare una band. Nel 2002, con Sam Fogarino alla batteria, il gruppo firma con Matador Records, pubblicando Turn On The Bright Lights, arrivando alla posizione n.10 della classifica 2002 di NME e alla prima di Pitchfork guadagnandosi lo status di album dell’anno.

In tutti questi anni, gli Interpol sono sempre stati acclamati dalla critica, arrivando per 4 volte consecutive tra i primi posti della classifica Billboard 200, guadagnandosi ottime recensioni a partire da Rolling Stone fino al TIME, suonando live in prima serata in programmi com il Late Show with David Letterman e Conan, calcando i principali festival come il Coachella, 
Lollapalooza e Primavera Sound.
Turn On The Bright Lights ad oggi, ha venduto più di un milione di copie continuando ad essere un indimenticabile album di debutto.

La band (Banks, Kessler e Fogarino) sta attualmente lavorando, 
nella sua città natia, New York, a nuovi materiali di cui è prevista 
l’uscita per il 2018 via Matador Records.


http://www.interpolnyc.com/
https://www.facebook.com/interpol
https://twitter.com/interpol
http://instagram.com/interpol
https://www.youtube.com/user/interpolmusicvideos

Info su indipendente.com
FB: www.facebook.com/indipendenteconcerti
Twitter:www.twitter.com/indipendente
Instagram: www.instagram.com/indipendenteconcerti/



AMA MUSIC FESTIVAL

22-27 Agosto  2017





Martedì
22/08/2017 18:00 
AMA MUSIC FESTIVAL 2017
Asolo (TV) 

Mercoledì
23/08/2017 18:00 
AMA MUSIC FESTIVAL 2017
Asolo (TV) 

Giovedì
24/08/2017 18:00 
AMA MUSIC FESTIVAL 2017
MAC DE MARCO and many more
Asolo (TV) 

Venerdì
25/08/2017 18:00 
AMA MUSIC FESTIVAL 2017
Asolo (TV) 

Sabato
26/08/2017 18:00 
AMA MUSIC FESTIVAL 2017
Asolo (TV) 



www.amamusicfestival.com
www.facebook.com/AMAmusicfestival/
https://twitter.com/AmaFestival


NICK CAVE & THE BAD SEEDS


THE BAD SEEDS

4 novembre Padova, Kioene Arena
6 novembre Assago (Mi), Mediolanum Forum
8 novembre Roma, Palalottomatica

Nick Cave & The Bad Seeds hanno annunciato un tour di otto settimane in Europa e Regno Unito, che partirà il prossimo 24 settembre. Tre le date previste nel nostro paese: il 4 novembre a Padova. La tranche europea segue le date in Australia (gennaio 2017) e negli Stati Uniti (maggio e giugno 2017). Con questo nuovo tour i fan europei potranno ascoltare dal vivo, per la prima volta, le canzoni del nuovo album, Skeleton Tree, oltre naturalmente ai grandi classici di Nick Cave & The Bad Seeds.
L’ultimo tour di Nick Cave & The Bad Seeds in Europa risale al 2014.
Sul palco ci saranno Nick Cave, Warren Ellis, Martyn Casey, Thomas Wydler, Jim Sclavunos, Conway Savage, George Vjestica e Larry Mullins.
Skeleton Tree, sedicesimo lavoro discografico di Nick Cave & The Bad Seeds, è stato pubblicato lo scorso Settembre, il giorno successive alla premiere di One More Time With Feeling – il film diretto da Andrew Dominik (Chopper, The Assassination of Jesse James by the Coward Robert Ford) sulla realizzazione dell’album. Skeleton Tree ha debuttato al numero 1 delle classifiche di 8 paesi, e nella Top 5 di altri 11 (oltre a numerose Top 20). L’album ha guadagnato alla band la posizione più alta in Gran Bretagna (numero 2) e negli Stati Uniti (27), ed è stato certificato Disco d’Argento in UK. Recentemente nominato per un BRIT Awards nella categoria Best International Group, Nick Cave & The Bad Seeds sono uno dei gruppi più apprezzati dalla critica e hanno venduto oltre 5 milioni di album in tutto il mondo. Ancora oggi sono uno dei gruppi più interessanti e importanti al mondo, e hanno influenzato migliaia di artisti.




MADNESS


28 ottobre Trezzo sull’Adda (Mi), Live Club
29 ottobre Padova, Gran Teatro Geox



A sette anni dalla loro ultima tappa milanese, i Madness tornano nel Nord Italia per presentare Can’t Touch Us Now, l’album uscito lo scorso anno per Universal. 
Can’t Touch Us Now è solo l’ultimo tassello di anni entusiasmanti per i Madness: registrato in tre settimane nei Toe Rag Studios, è prodotto da Clive Langer – al fianco della band da molto tempo e artefice dei picchi più alti della carriera dei Madness – e da Liam Watson, vincitore di un Grammy per il suo lavoro su Elephant dei White Stripes. Tracce come Mr Apples, Mumbo Jumbo, Blackbird e la stessa Can’t Touch Us Now riescono a cogliere appieno la combinazione di pop, reggae e soul che ha reso inimitabile la band. Come spesso accade negli album più riusciti dei Madness, i testi sono uno spaccato della realtà londinese in chiave umoristica.



Little Steven
Soulfire Tour 2017


Soulfire Tour 2017
lunedì 11 dicembre 2017,
Gran Teatro Geox - Padova 

Dopo essersi imbarcati nel loro primo tour europeo dopo 25 anni, che li ha visti protagonisti anche sul palco del Pistoia Blues, 
Steve Van Zandt e i suoi Disciples of Soul
lunedì 11 dicembre al Gran Teatro Geox di Padova.

Pubblicato lo scorso maggio da Universal, Soulfire è il primo album solista di Van Zandt in oltre vent'anni ed è senza dubbio la sua affermazione artistica più pura e personale. Secondo Rolling Stone si tratta di uno dei migliori album del 2017 e vede Steven alle prese con la rivisitazione di brani che abbracciano tutta la sua carriera come artista, performer, produttore, arrangiatore e cantautore. La sua attenzione è focalizzata sul suo approccio che unisce gli ottoni del soul e le chitarre del rock'n'roll e che ha caratterizzato i primi tre album di Southside Johnny and the Asbury Jukes.

Dichiara Van Zandt: «Sono sempre stato molto schematico e concettuale nel mio lavoro. Ho bisogno di un tema, non posso mettere insieme semplicemente una collezione di pezzi, per me non funziona così. In questo caso, io non diventato il concept. Chi sono io? A questo punto, costituisco una specie di genere a parte. Così ho provato a mettere insieme del materiale che mi rappresentasse davvero: ci sono un paio di cover, un paio di canzoni nuove, e alcuni dei pezzi che io ritengo essere i migliori che ho scritto o contribuito a scrivere nel corso degli anni».



Angelo Branduardi

Hits 2017


Angelo Branduardi
Hits 2017
venerdì 3 novembre 2017
Gran Teatro Geox - Padova

"Questi concerti saranno basati sui miei brani più famosi, i cosiddetti "Hits", che nel corso della mia, ormai lunga carriera, sono diventati veramente numerosi". Branduardi.


Messe in archivio con altrettanti sold out le quattro date italiane di Recanati, Iseo, Milano e Roma, il "menestrello" italiano torna sui palchi di casa dopo il successo europeo ottenuto nei più prestigiosi teatri di Austria, Svizzera, Belgio, Lussemburgo e Germania, dove ha registrato strepitosi sold out.
Angelo Branduardi arriva a Padova con il suo Hits Tour 2017. Il celebre cantautore, violinista e chitarrista milanese si esibirà in un concerto unico in cui ripercorrerà le canzoni che hanno distinto la sua lunga carriera artistica. Per il suo "Hits Tour 17" Branduardi sarà accompagnato dalla sua band che suonerà i brani del repertorio storico e quelli composti di recente, entrambi proposti in una versione più "elettrica".



La Febbre del Sabato Sera


La Febbre del Sabato Sera

21 ottobre Padova, Gran Teatro Geox 
29 ottobre Brescia, PalaBrescia
dal 3 al 12 novembre Milano, Teatro Nuovo

In occasione del 40° anniversario dall'uscita del celebre film, 
la nuova produzione italiana de La Febbre del Sabato Sera.


Il musical, tratto da una delle pellicole più celebri ed importanti nella storia del cinema, è un omaggio alla disco music ed al glam dominante degli anni'70. Uno spettacolare juke box musical in cui rivivere i successi disco in voga all'epoca tra cui spiccano le canzoni originali dei Bee Gees come Stayin' Alive, How Deep Is Your Love, Night Fever, You Should Be Dancing e tante altre in voga tutt'oggi quali Symphonie No 5, More than a woman e la celeberrima Disco Inferno.
Giuseppe Verzicco è il nuovo Tony Manero! A sceglierlo una commissione internazionale composta dai produttori americani di Theatrical Rights e dal team creativo italiano presieduto dal regista Claudio Insegno. Classe 1986, Verzicco è oggi uno dei migliori performer del musical italiano e, con il suo carisma ed il suo grande e poliedrico talento, è pronto a far rivivere quel ruolo che ha portato alla ribalta mondiale un giovanissimo Travolta. Un ruolo attesissimo che regalerà a tutto il pubblico italiano le forti emozioni che solo John Travolta seppe suscitare in tutti gli spettatori della celebre pellicola di John Badham, grazie al concept cinematografico che il regista Claudio Insegno ha voluto imprimere a questo nuovo allestimento.
Siamo pronti a rivivere la leggendaria era della Disco nella New York degli anni Settanta grazie alle magnifiche coreografie originali di Valeriano Longoni, le celeberrime musiche con la supervisione musicale di Angelo Racz, un suggestivo e tecnologico impianto scenografico firmato da Roberto e Andrea Comotti arricchito dai sorprendenti video di Francesca Del Cupolo ed Erika Dolci, i costumi della celebre Graziella Pera, l'emozionante disegno luci di Valerio Tiberi ed il perfetto disegno audio di Simone Della Scala. Regia di Claudio Insegno.


HARDCORE SUPERSTAR



HARDCORE SUPERSTAR
FOZZY
LAST BAND
MAYHEM



Hub Music Factory è lieta di annunciare un tour davvero esplosivo!Il prossimo novembre in arrivo nel Bel Paese Hardcore Superstar e Fozzy, assieme, accompagnati dai guests The Last Band e Madame Mayhem.
Hardcore Superstar e Fozzy, due colossi ormai storici della scena metal rispettivamente svedese e statunitense, saranno on the road con il 

“Ain’t Over ‘Til We Say So Tour 2017” per dare la possibilità ai propri fan di assistere a uno show davvero memorabile.
Gli Hardcore Superstar, padri dello street metal, sono una delle band svedesi più apprezzate nello scenario metal/rock europeo; sono stati i primi che negli anni ’90 hanno avuto il coraggio di unire due generi all’epoca in totale contrapposizione, lo sleaze rock e il thrash metal, il primo più melodico e accattivante, il secondo più duro ed aggressivo. Sembrava non potesse essere possibile e invece il risultato è stato un marchio di fabbrica inconfondibile che ha portato gli Hardcore Superstar a percorrere una lunga strada costellata di successi e tour in tutto il mondo. Dalla loro genesi fino ai giorni nostri la band ha infatti sfornato più di dieci album in studio, un’infinità di singoli di cui molti hanno scalato le classifiche svedesi fino ad arrivare al 1: dal successo dei primissimi esordi “Someone Special” (1998) fino a “We Don’t Celebrate Sundays” e “Wild Boys” (2005), “Last Call For Alcohol” (2014) e “Don’t Mean Shit” (2015), la lista sarebbe davvero lunga.
La band è stata sempre produttiva negli anni, con una breve pausa e alcuni cambi di formazione fino a giungere alla stabilità attuale con Jocke Berg alla voce, Vic Zino alla chitarra, Martin Sandvik al basso e Adde Andreasson alla batteria.Il 2017 sarà un anno di grandi novità, come ha annunciato la band lo scorso febbraio sui propri canali social “il nuovo album è a buon punto, stiamo scrivendo uno split record che spacca! Non vediamo l’ora di farvi sentire quello che vi abbiamo preparato…”.L’album sarà pubblicato agli inizi del 2018 tramite 

GAIN/Sony Music.

I Fozzy hanno sempre avuto un unico obiettivo, sin dagli esordi del progetto: divertirsi. Quella che inizialmente era la cover band con cui il chitarrista Rich Ward si divertiva a suonare nel week-end, è poi diventato un gruppo dal successo internazionale con un frontman davvero forte…in tutti i sensi! Icona della band è infatti il cantante Chris Jericho, celebrità del Wrestling che ha stupito i suoi fan dimostrando, oltre alle doti di wrestler, un incredibile talento vocale. Ward e Jericho sono dei veri entertainers ma è con l’unione ai musicisti Frank Fontsere (batteria), Billy Grey (chitarra) e Paul Di Leo (basso) che scatta la scintilla che permette alla band di distinguersi dalla massa. La band pubblicherà un nuovo album “Judas” il prossimo settembre; Jericho afferma che questo sarà l’album più potente della band, nonché un disco davvero essenziale “se fossimo nel 1988, quando c’erano album come Hysteria o Appetite for Destruction – con quattro, cinque, sei singoli – questo album avrebbe il potenziale per questp”. Il singolo “Judas” che anticipa il disco ha raggiunto in poche settimane ben 4 milioni di visualizzazioni.



10 novembre Trezzo sull'Adda (Mi), Live Club 
(Special guest FOZZY+The Last Band+Madame Mayhe)
11 novembre Roncade (Tv), New Age Club


The Last Band, compaesani degli Hardcore Superstar, anch’essi di Gothenburg assieme alla solista di Manhattan Madame Mayhem, apriranno le incredibili serate che vi aspetteranno il prossimo novembre.



Daughter 




live #tendenze17 
4 Settembre 2017 Teatro Romano Vr



5 settembre San Mauro Pascoli, Villa Torlonia

6 settembre Sestri Levante (Ge), 

Ex Convento dell'Annunziata - Mojotic Festival


Il 4 settembre per i Daughter sarà un’occasione per presentare dal vivo al pubblico italiano il loro ultimo lavoro “Not To Disappear”, che arriva tre anni dopo “If You Leave”, album di debutto del gruppo. “Not To Disappear”, registrato con il produttore Nicolas Vernhes (Deerhunter, War On Drugs, Animal Collective) nei suoi Rare Book Room studio a Greenpoint, Brooklyn, e pubblicato a Gennaio 2016 tramite 4AD distribuzione SELF, contiene i singoli “Doing The Right Thing”, “Numbers”, “How” e “No Care”.





Domanda: come si fa ad eguagliare o addirittura superare un album impareggiabile, totalmente coinvolgente, e così ampiamente acclamato dalla critica come If You Leave, album di debutto del 2013 dei Daughter? Semplice: puntando sempre più in alto.
Queste le premesse per il nuovo album del trio londinese composto da Elena Tonra (voce, chitarra), Igor Haefeli (chitarra) di origine svizzera e il francese Remi Aguilella (batteria). Profondamente audace e diretto, questo nuovo lavoro è ancora più coinvolgente del suo tanto lodato predecessore. Il record trasuda profondità, il suono è infinitamente più ricco. I cardini della band sono ben saldi, ma quello a cui si assiste è un vero senso di apertura a nuove idee.
Il lavoro del co-produttore Vernhes è stato fondamentale in questo processo. “Nicolas è stato meraviglioso”, dice Tonra. “Viviamo a Londra, e avevamo iniziato a scrivere le canzoni lì […] per noi è stato davvero utile andare in un altro luogo per registrare, solo per avere un cambio di scena. Lavorare con Nicolas è stata una vera e propria iniezione di energia”.
“Sono un maniaco del controllo, quindi è difficile lasciarsi andare”, aggiunge Haefeli, “ma ho trovato molto di me in lui. […] Ha portato una qualità di registrazione che non sarebbe stata possibile altrimenti”.
“Not To Disappear” è un album drammatico, un caleidoscopio di emozioni, epico e molto più ambizioso del primo lavoro della band.
“Per me, la musica è come un Jenga molto fragile”, dice Haefel. “Se si sposta un pezzo, allora se ne deve spostare un altro per mantenere l’equilibrio. Elena è un’artista “pura” – lei riesce a catturare il “momento”. In questo siamo diversi, opposti, ma penso sia questo a portare un po’ di “magia”.
I testi – sempre opera di Tonra – sono più schietti, riflettono ancora più onestamente il suo pensiero. “Esprimere le proprie emozioni non è una debolezza, ma una vera e propria forza”, dice, “(In passato) ho usato la poesia per nascondere molti di miei pensieri, ma ora non c’è velo”.
Desiderosi di un nuovo approccio ai loro video musicali, i Daughter hanno chiesto a Iain Forsyth & Jane Pollard (registi del film di Nick Cave 20,000 Days on Earth) di creare tre video per Not To Disappear. L’autore Stuart Evers è stato incaricato di scrivere tre racconti – ‘Dress’, ‘Window’ e ‘5,040’ – basandosi su alcuni brani di Not To Disappear. I video di Iain & Jane sono l’interpretazione di questi racconti. ‘Doing The Right Thing’ (ispirato al racconto ‘Dress’) è il primo della trilogia video. Il video affronta il delicato tema della demenza e della sua reazione debilitante, e gli effetti che si riflettono sulla famiglia. Il video di Jane & Iain dei ‘Doing The Right Thing’ è un compassionevole ritratto.




Il Sogno di Clio lunedì 31 luglio ore 21 Teatro Parchi della Colombo, Roma

“ IL SOGNO DI CLIO è un' opera teatrale ideata da Carmen Morello e scritta da Gennaro Francione.

Ampiamente elogiata dalla critica, ha un suo illustre passato teatrale ma si ripropone con una rielaborazione rinnovata ed arricchita. Un sogno (quello di Clio) di arte e di artisti, di elementi onirici e di realtà. Essa è dunque un’opera piena di poesia e di canto e di musica e di recitazione e di un filo che tiene sospeso lo spettatore in una dimensione del “c’è e non c’è” del “sogno o son desto”. Clio è un’artista ma potrebbe essere ognuno di noi grazie a quel lato artistico che è serbato in maniera più o meno nascosta dentro i nostri animi e che aspetta un sogno, o una piccola realtà, per “sgranchirsi” un po’ ed uscire dal bozzolo della vita quotidiana.

In particolare il dramma multimediale racconta la storia del ciabattino poeta Carlo di Alberobello. Innamorato di Maria, che diventa sua sposa donandogli 4 figli, è costretto a lasciare la famiglia e parte per il fronte: è scoppiata la Grande Guerra. La guerra è micidiale per la vita pubblica e privata. Maria tradirà col compare di battesimo Francesco il marito che, scoperta la tresca, ucciderà la moglie ferendo gravemente l’amante. Inoltre narra il viaggio iniziatico di Carlo che attraverso le 10 muse cercherà una redenzione dall’uxoricidio commesso per purificare la sua coscienza appesantita dal misfatto malgrado l’assoluzione dei giudici. Su quella via di ascesi estetica tenterà anche una ripresa di una vena poetica prima inesauribile e poi disseccata dai tragici eventi.

L’Arte tutto e tutti redime, in vita come in morte.

Cast attori: Carmen Morello, Mario Misuraca ( riveste anche il ruolo di aiuto regista, ndr) , Fabrizio Bordignon nel doppio ruolo del marito e dell’amante, Cristiano D’Alterio, Simona Meola.
Cast cantanti: David Pironaci (eccezionale nel ruolo anche di vocal coach di tutti i cantanti), Roxy Colace, Alessandra Fineo, Alessio Torri, Domenico Santarella, Anita Tenerelli, gli Lt Speak, Grossover.
Cast danza: Chiara Tobia (coreografa ufficiale dello spettacolo oltre che ballerina), Cristiano Savini, Daniele Di Giorgio, Dany Do Rosario Silva Soares, Jailene Giulia Sinicorni, Luca Andrea Borzacchi.
Cast musicisti: Flautista Mirella Pantano, Violinista Guendalina Pulcinelli e Lumetta Margaret.
Cast acrobati aerei: Lucrezia Bussoletti, Maria Ludovica Del Nero.

Addetto Stampa Laura Gorini
Ufficio Stampa Nazionale e personale di Carmen Morello

Kasabian



Kasabian
+ Nic Cester & The Milano Elettrica
sabato 22 luglio 2017
Postepay Sound - Padova

Nic Cester & The Milano Elettrica
apriranno i Kasabian a Postepay Sound Padova

La voce dei Jet, storica band australiana che ha venduto oltre sei milioni e mezzo di dischi in tutto il mondo, presenta il suo nuovo progetto nato nel nostro paese con una band completamente italiana che comprende tra gli altri 
Sergio Carnevale (Bluvertigo) e Adriano Viterbini 
(Bud Spencer Blues Explosion)
In apertura ai Kasabian a Postepay Sound Padova il 22 luglio 2017. 
 
I Jet hanno conquistato il mondo dopo essersi formati nel 2001, vendendo più di 6 milioni e mezzo di album a livello globale e ottenendo dieci certificazioni platino in Australia e una negli Stati Uniti e nel Regno Unito per il loro album di debutto del 2003 "Get Born". Grazie anche a singoli divenuti immediatamente dei classici come "Are You Gonna Be My Girl", "Rollover DJ" e "Look What You've Done" il gruppo ha ottenuto sei ARIA Awards nel 2004.

Da quando ha messo di nuovo insieme i JET nel 2017 per una serie di concerti con Bruce Springsteen, Nic ha vissuto tra l'Italia e la Germania, scrivendo il suo primo album solista in uscita nel 2017. L'eclettico gruppo di nove elementi che include due batteristi e una sezione di fiati ha fatto il proprio debutto all'Australia's Bluesfest ad aprile di questo anno e ha segnato il sold out ai concerti di Melbourne e Sydney. 
 
Unendo rock ed elettronica i Kasabian hanno scalato le classifiche di tutto il mondo gia' dal loro primo disco di debutto nel 2004. Il gruppo di Leicester, a seguito del travolgente successo che li ha lanciati nel panorama rock a livello planetario, tornano nel 2017 con un nuovo tour che entusiasmerà i fans di tutta Europa.

Serge Pizzorno, chitarrista e autore dei testi, ha dichiarato: "I nuovi brani sono esplosivi e sono certo che piaceranno al pubblico, perchè riusciranno facilmente ad attirare l'attenzione. Li considero tra i migliori che io abbia mai scritto". Pizzorno e compagni presenteranno dal vivo il loro ultimo lavoro discografico uscito in primavera dopo tre anni d'attesa dall'ultimo album "14:13", disco che ha celebrato i 10 anni di carriera e che li ha consacrati nell'olimpo del rock britannico.